Bitcoin torna a portata di mano dopo essere sceso sotto i 10.000 dollari – Dove sono diretti i tori?

Bitcoin potrebbe raggiungere i 10.000 dollari alla stessa velocità con cui potrebbe scendere a 6.000, ecco perché
Pubblicità

Il mercato dei crittografi non è un posto per i deboli di cuore. I nuovi o inconsapevoli di questo fatto hanno ricevuto una dura lezione la scorsa settimana. Questa è arrivata quando il mercato ha incontrato un flash crash, innescato e guidato da Bitcoin. In una configurazione classica, tutto è iniziato poche ore dopo aver raggiunto i 12 mila dollari, con la notizia che le autorità giapponesi hanno fatto irruzione negli uffici di Bithumb.

Si tratta di uno dei più grandi scambi di crittografia al mondo e di scambi leader in Giappone. Questo ha innescato un massiccio FUD e gli investitori hanno iniziato a vendere in preda al panico.

La situazione è stata ulteriormente accelerata in quanto, per coincidenza, Coinbase e Binance sono andati giù come Bitcoin ha scaricato. Mentre il CEO di Binance CZ ha dichiarato che questa è stata una coincidenza da parte di Binance, molti hanno a lungo ipotizzato che questa sia una tattica usata dalle borse durante i violenti movimenti di prezzo, impedendo ai trader di uscire o di entrare in posizioni e aumentando i loro profitti man mano che i clienti vengono liquidati.

L’asset di punta, avendo appena incontrato una resistenza critica, è stato rimandato a spirale verso il basso. Dai massimi di 11.000 dollari, in poche ore, l’asset è tornato sotto i 10.500 dollari.

Proprio sotto questo supporto ha offerto una grande opportunità di acquisto con la maggior parte dei tori che ne hanno approfittato e, di conseguenza, ha messo in scena un rimbalzo. L’attuale range (e soprattutto mentre si restringe intorno ai $10K) ha continuato a rivelarsi sensibile soprattutto alle notizie negative.

Tori di nuovo sotto controllo

Con il Bitcoin che mantiene con successo il supporto sopra il supporto, i tori sembrano essere tornati al controllo. Il loro obiettivo è ancora fisso sull’altezza di 12.000 dollari come supporto a lungo termine. Fortunatamente, avvicinarsi a questo livello potrebbe essere più facile dopo gli acquisti di mercoledì. Sfortunatamente, anche gli speculatori saranno più propensi a scaricare a questo massimo.

Per vedere il rally delle risorse digitali ben al di sopra dei 12.000 dollari è necessario un enorme stimolo per incentivare ulteriori acquisti, che alla fine porterà a fissare il supporto al di sopra di questo livello. Qualsiasi incertezza e indecisione intorno a questa posizione rimanderà l’asset proprio al di sotto di questo livello.

Nel lungo termine, tuttavia, Bitcoin sembra ancora solida ora più che mai con il dollaro fissato per un futuro preoccupante. I dati recenti mostrano che il deficit americano ha raggiunto il record di oltre 3T di dollari, più che triplicato quest’anno. Questo spiega perché la maggior parte di loro dovrebbe uscire dal dollaro e ottenere un po‘ di Bitcoin come copertura.